Artisti uniti per San Lorenzo

Carmagnola

Con lo slogan GIU' LE MANI DAL SAN LORENZO!, nato quasi per caso, si sono organizzate, e si stanno organizzando iniziative ed eventi per sensibilizzare l’opinione pubblica e le autorità regionali competenti sulla questione dell’ospedale San Lorenzo di Carmagnola.

Questo ospedale, dopo aver visto spendere oltre 10 milioni di euro per la costruzione della nuova ala e la ristrutturazione del complesso storico, rischia ora il drastico ridimensionamento delle sue funzioni iniziato con la chiusura del punto nascita, la trasformazione del reparto di pediatria in semplice ambulatorio e la soppressione di numerosi posti letto.

I volontari del comitato, supportati anche dalle oltre 8000 firme sottoscritte spontaneamente dai cittadini, proseguono con le iniziative e, in particolare in collaborazione con il Comune di Carmagnola - ufficio manifestazioni, il Circolo Arci Margot e l’associazione “Tocca a noi” di Racconigi organizzano un grande concerto per far sentire ancora e più forte la voce di Carmagnola.

Gli ospiti di eccellenza sono senza dubbio gli AFRICA UNITE (tornati alla formazione con Max Casacci, Paolo "De Angelo" Parpaglione, Gianluca "Cato" Senatore, Drummy sir Jo, oltre agli inossidabili Bunna e Madaski) che concluderanno il tour ventennale di "Babilonia e Poesia" proprio a Carmagnola. Un evento di grande richiamo per far sentire forte le tante voci che sono contro la chiusura del San Lorenzo.

 

Fonte: http://www.newspettacolo.com

Please reload